Argalart/News

Benvenuti

Benvenuti nel mondo Argalà!

Argalà nella nostra parlata occitana, significa soddisfatto, ma non un soddisfatto qualunque, è quasi una pace dei sensi. Essere “argalà” significa essere felici, con una tavola imbandita e amici con cui brindare.


Argalà nasce ufficialmente nel 2011 con la produzione del primo pastis artigianale italiano.
Forse la nostra idea ci stava già aspettando:
Enrico, classe 1983, nipote d’arte, eredita la tradizione della Distilleria Giordana di Roccavione
fondata da suo nonno e chiusa poco prima della sua nascita;
Piero, classe 1983, da bambino, passava le vacanze estive dal bisnonno a Grenoble, in Francia, e
ricorda che spesso lo accompagnava a prendere un pastis dopo la spesa al mercato.
È sempre stata viva in noi la passione per la produzione e la trasformazione degli alimenti e delle bevande, il cibo per noi non è mai stato solo nutrimento, ma esperienza da vivere.
Siamo cresciuti in un piccolo paese, in cui la maestra ci insegnava a fare il formaggio in classe, le verdure erano d’abitudine quelle dell’orto e dalle passeggiate nei boschi si tornava spesso con un cestino di funghi.
La cucina è sempre stata il fulcro della vita familiare, ed è in cucina che nel 2005 siamo approdati alla produzione di liquori. Le ricette hanno perciò preso vita tra le mura di casa, supportate dalle serate passate ad assaggiare con amici e parenti. Nel 2011 tutto ciò si è trasformato in una vera e propria realtà lavorativa.
In laboratorio abbiamo affinato le conoscenze e la tecnica, tenendo sempre un occhio di riguardo alla nostra storia e al nostro territorio: le Alpi Marittime.

DSC_0074-compressorPer noi la scelta delle materie prime è di fondamentale importanza.

Utilizziamo ingredienti di alta qualità perché crediamo che solo usando il meglio si possa produrre eccellenza.
Le lavorazioni avvengono seguendo tempi lunghi, quasi fisiologici, senza usare scorciatoie quali aromi, coloranti, essenze e stabilizzanti.
Siamo orgogliosi di produrre ancora i nostri liquori con lo stesso metodo “casalingo” di
quando abbiamo iniziato da ragazzi.